Vai alle foto
Inizia a lavorare come infermiera nel manicomio prima dell'arrivo di Basaglia e attraversa da allora l'intero processo del 'Cambiamento' realizzatosi a Trieste. Lo fa di prima persona, non solo nel suo impegno prima a San Giovanni e poi nei Centri di Salute Mentale, ma anche e soprattutto dentro di sÚ. Un cambiamento di dimensione mentale, una presa di coscienza che sarÓ insieme umana e politica. Nel 1996 apre il primo corso di maglieria a cui farÓ seguito un'esperienza che, insieme alla sartoria tenuta da Carla Stefani, porterÓ alla nascita della cooperativa Lister Sartoria Sociale. Nel 2008 viene insignita con l'onorificenza di Amazzone del Lavoro.