Centro Collaboratore OMS Redazione del sito Mappa del sito Torna all'home page Come funziona il Dipartimento Formazione Guida ai servizi di salute mentale Associazioni e Cooperative Inserimento lavorativo Servizio di abilitazione diffuso Servizio di residenzialità Premesse Trieste: storia di un cambiamento Franco Basaglia Letteratura, Documenti e Materiale didattico Archivio fotografico e filmati Segnalazioni Magazine - Informazioni e attualità sui servizi triestini Forum Salute Mentale - notizie dall'Italia Torna alla home page
 cerca  

Formazione

Presentazione

Alla fine conserveremo solo ciò che amiamo,
Ameremo solo ciò che avremo compreso,
Comprenderemo solo ciò che ci è stato insegnato

Baba Diom


All'interno del Dipartimento di Salute Mentale di Trieste è il Servizio Infermieristico di dipartimento che garantisce l'aggiornamento e la formazione del personale oltre a coordinare e svolgere attività formative per operatori e operatrici provenienti da altre aziende sanitarie italiane.

I percorsi formativi proposti e progettati nascono dalla consapevolezza che l'impegno quotidiano nel campo della salute mentale richiede, oltre ad una particolare sensibilità e disponibilità, anche specifiche competenze che derivano dal saper mettere insieme i "saperi" e le "pratiche" proprie del "prendersi cura" e che ha bisogno di professionisti che sappiano sviluppare queste competenze attraverso un lavoro costante di riflessività e apprendimento.

Apprendere e imparare per orientarsi, per scegliere i propri percorsi, per usare le informazioni, per sviluppare un pensiero creativo e responsabile, per affrontare il rischio del cambiamento, la pluralità dei ruoli e la complessità di ogni giorno.

In questa prospettiva, la formazione deve andare a delineare il quadro concettuale e le logiche attraverso le quali accogliere la domanda ed operare un decentramento progressivo delle risposte verso la comunità, ma anche che faccia immaginare il CSM 24ore come il grande laboratorio delle pratiche territoriali.

Laboratorio sempre aperto, in cui l'equipe deve continuamente, per dare risposte, cercare / creare nuove integrazioni e inventarsi nuove pratiche, in cui cambia la nozione del tempo e dello spazio così com'è definito nel modello clinico e che permette ad un servizio di essere aperto e comprensivo. Capace di immaginare ed agire per la persona un tempo "infinito" e soggettivo, e non "de/finito". Un servizio continuamente aperto a ricevere, ma non a trattenere, ad aiutare nella strutturazione del tempo ma non ad imporlo, a controllarlo. In uno spazio del territorio in cui servizi, istituzioni e nuovi soggetti devono collegarsi ed integrarsi per porre riparo allo star male, per svolgere un ruolo nella vita quotidiana della gente e per costruire davvero una rete partecipativa.

Per raggiungere questi obiettivi ci vuole una formazione che veda al primo posto le pratiche: ciò che si impara deve essere strettamente collegato all'agire, al trasformare e produrre nuova organizzazione.
Quindi bisogna studiare percorsi in cui gli operatori imparino anche a mettere in crisi schemi, pregiudizi, stereotipi e riescano a modificare stili professionali, stili operativi, procedure e modalità organizzative dentro un lavoro di equipe, dove gli operatori apprendono e cambiano dandosi obiettivi e progetti comuni, diventando gruppo e sviluppando dimensioni emotive/affettive che sono proprie dell'agire.

Una formazione di questo tipo non può essere delegata solo all'organizzazione ma deve coinvolgere più attori. La responsabilità dev'essere condivisa tra organizzazione, professionisti, gruppi di lavoro: in un gioco in cui tutti integrano compiti e ruoli.


Informazioni:
Adriana Fascì
Tel. (0039) 040 399 73 60 - Fax (0039) 040 399 73 63
e-mail: adriana.fasci@ass1.sanita.fvg.it
Via Weiss 5 - 34100 Trieste - Italy
Modulistica
      Iscrizione a Corsi di formazione  (DOC 51 Kb)

   DSM - Via Weiss 5 - 34128 Trieste - Italy - Tel. (+39) 040 399 7350 Fax (+39) 040 399 7363 - e-mail: dsm@ass1.sanita.fvg.it  _